Noi

Stazione Radio nasce per trasformare l’ex sottostazione elettrica di Milano Centrale, chiusa da molti anni, in un luogo di suoni, storie e comunità. Posta fra i binari della ferrovia e le acque del Naviglio Martesana, diventerà una casa di produzione radio e podcast, un generatore di iniziative sul vivere sostenibile, un luogo dove incontrarsi e formarsi e da cui partire per intraprendere un percorso lento che da Milano porta sino alle Alpi.

Al centro della strategia del progetto vi è l’integrazione tra la produzione editoriale e la promozione di servizi turistici e di accoglienza, per creare opportunità professionali e nuove leve di sviluppo.

Il progetto, patrocinato da Fondazione Ferrovie dello Stato, Fondazione Triennale e Fondazione MedSea, è stato ideato e promosso dal gruppo di lavoro che dal 2012 ha realizzato il format Radiobici, ospitato sulle frequenze di Radio 105 e Radio Monte Carlo in collaborazione con il Corriere della Sera. 

Social Green Way – impresa sociale Srl nata grazie alla volontà del creatore di Radiobici, Maurizio Guagnetti – è il motore e l’anima di Stazione Radio. Oggi ne fanno parte Alessio Baù, Paola Bonini, Thomas Mackinson, Luca Martines, Carlo Momigliano e Stefano Nespoli: un gruppo di professionisti del mondo dell’impresa, della cultura, del giornalismo e della comunicazione accomunati dall’attenzione ai temi della sostenibilità, ambientale e sociale.

La natura no profit dell’impresa nasce dal desiderio di creare valore intorno a questo capitale umano, rendendolo strumento a disposizione di nuove opportunità di formazione e sviluppo e moltiplicandolo attraverso l’incontro e il racconto delle esperienze virtuose diffuse nel continente.

Per dare sostanza ai temi della sostenibilità e vigilare sullo sviluppo coerente delle nostre attività abbiamo chiesto aiuto a importanti personalità del mondo dell’accademia e dell’imprenditoria, nominando un comitato di advisory guidato da Daniela Ducato, cavaliere della Repubblica per meriti ambientali e pluripremiata imprenditrice per il contributo nella ricerca della bioedilizia, e di cui fanno parte Daniela Falcinelli, dell’Università Statale di Milano, e Alberta Giorgi, docente di Sociologia dell’Università di Bergamo.