Blog

Leonardo Da Vinci: scopri i suoi 3 luoghi sull’Adda in bici

Quando pensiamo a Leonardo da Vinci, ci vengono in mente città come Firenze, Parigi e Milano. Tuttavia, è sorprendente scoprire che una parte significativa della vita di questo genio fiorentino è stata trascorsa lungo le sponde del fiume Adda.

Sapevi che Leonardo Da Vinci ha trascorso oltre vent’anni in Lombardia? Durante questo periodo svolse il ruolo di ingegnere civile e militare per Ludovico il Moro, esplorando, studiando e lasciando un segno indelebile sulla regione.

Leonardo da Vinci, uno dei più grandi geni della storia dell’umanità, è noto per il suo straordinario contributo al Rinascimento italiano.

Scopriamo qualcosa in più su questo illustre personaggio e vediamo insieme i luoghi, sul fiume Adda, da lui frequentati affinché tu possa ripercorrerli in bicicletta.

La Storia di Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci nacque il 15 aprile 1452 a Vinci, un piccolo paese in Toscana, Italia.

Sin da giovane, dimostrò un eccezionale talento artistico e scientifico. Si formò a Firenze, dove studiò sotto il maestro Andrea del Verrocchio e iniziò a sviluppare le sue abilità in pittura, scultura, anatomia e ingegneria… un vero e proprio genio in altre parole!

Durante la sua carriera, Leonardo lavorò per diversi mecenati, tra cui i Medici a Firenze e Ludovico il Moro a Milano.

La sua opera più celebre, la “Gioconda” (o “Monna Lisa”), è considerata uno dei capolavori più iconici della storia dell’arte. Oltre alla pittura, Leonardo si dedicò a una vasta gamma di interessi, tra cui anatomia, scienze naturali, ingegneria e architettura.

Il Pensiero Innovativo di Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci fu un pioniere nel connettere arte e scienza. Il suo approccio interdisciplinare al sapere lo rese unico nel suo genere.

Tra i suoi quaderni di appunti, si trovano schizzi e annotazioni su anatomia, osservazioni sulla natura, studi di macchine volanti e progetti architettonici.

Il suo pensiero visionario gli permise di anticipare molte scoperte scientifiche che sarebbero state fatte secoli dopo.

Ad esempio, i suoi disegni dettagliati degli organi interni umani dimostrarono una comprensione avanzata dell’anatomia, e le sue osservazioni sulla natura influenzarono successivi scienziati e naturalisti.

La Personalità di Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci era noto per la sua curiosità insaziabile e la sua mente inquieta.

Era un osservatore instancabile del mondo che lo circondava e trascorreva ore a studiare gli oggetti, le persone e la natura. La sua dedizione al perfezionismo lo portò a lavorare a lungo su opere d’arte, spesso ritardando la loro conclusione.

Era anche un uomo poliedrico, con interessi che spaziavano dalla musica all’architettura, dall’anatomia alla botanica. Questa diversità di interessi contribuì alla sua genialità e alla sua capacità di trovare connessioni tra discipline diverse.

Leonardo Da Vinci e il suo legame con Fiume Adda

Veniamo dunque al cuore di questo articolo e scopriamo il legame di Leonardo da Vinci con il fiume Adda.

Durante la sua carriera fu inviato in Lombardia dagli Sforza, Duchi di Milano, con l’incarico di rendere navigabili alcune zone dell’Adda per facilitare il trasporto delle merci verso la città.

Durante il suo soggiorno, la sua curiosità infinita lo portò ad ammirare le bellezze naturali del fiume, ispirandolo a ideare opere rivoluzionarie e a inserire dettagli nei suoi lavori artistici.

Bene, ora che consoci questo piccolo dettaglio della vita di Leonardo Da Vinci non ti è venuta voglia di percorrere le strade che hanno ispirato il suo genio e ammirare le bellezze naturali contemplate dai suoi stessi occhi?

Il modo migliore per ripercorrere le orme di Leonardo Da Vinci in Lombardia, secondo noi è con la bicicletta!

Un modo pratico e sano per visitare le sponde del fiume Adda, totalmente in sicurezza pedalando sulla ciclabile Martesana.

Attenzione però! Assicurati di avere il giusto mezzo a due ruote per goderti la passeggiata in contemplazione e senza affaticarti… mai pensato di noleggiare un Trike?

Segui le Orme di Leonardo con una Bicicletta o un Trike

Come ti dicevo, se desideri esplorare i luoghi che hanno affascinato Leonardo lungo l’Adda, considera di farlo a velocità umana utilizzando una bicicletta, un Trike o un tandem.

Cosa vedere lungo il tragitto in bicicletta per ripercorrere le orme di Leonardo Da Vinci?

  1. La Villa Melzi D’Eril a Vaprio d’Adda

Uno dei luoghi principali associati a Leonardo lungo l’Adda è la Villa Melzi D’Eril a Vaprio d’Adda. Costruita nel 1482 come avamposto militare strategico, la villa si trovava al confine tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia, proprio lungo il corso del fiume. Qui, tra il 1506 e il 1507, Leonardo fu precettore di Francesco Melzi, il custode delle sue opere e dei suoi disegni dopo la sua morte. Dalla villa, Leonardo disegnò un traghetto ancora in funzione oggi, collegando Imbersago e Villa D’Adda senza l’uso di motore o vento.

2. La Casa del Custode delle Acque e il Legame di Leonardo con l’Adda

La Casa del Custode delle Acque, costruita nel 1582, sorge strategicamente alla confluenza dell’Adda e del Naviglio della Martesana. Qui puoi esplorare la mostra “Leonardo in Adda” nei suoi sotterranei e scoprire il ruolo del custode, responsabile della riscossione dei dazi e del controllo del flusso delle acque.

3. I Tre Corni di Paderno d’Adda e la Vergine delle Rocce

Nei dintorni di Paderno d’Adda, puoi raggiungere facilmente in bicicletta o Trike un canyon naturale noto come “La forra,” caratterizzato da rapide e cascate. Questo luogo offre non solo bellezze naturali ma anche importanti reperti archeologici, come il molare di un mastodonte conservato al Museo di scienza naturale di Milano. Leonardo da Vinci fu ispirato da queste meraviglie naturali, che rifletté sia nei suoi appunti che nelle sue opere d’arte, come la “Vergine delle rocce” al Louvre.

Ti è venuta fame dopo questa pedalata culturale? Fai una sosta rigenerante alla Taverna di Leonardo, assaggerai piatti gustosi e della tradizione che ti ristoreranno dopo un bel giro in bici.

I Contributi di Leonardo al Sistema Idraulico

Molti credono che Leonardo abbia progettato l’intero sistema di navigli, conche e chiuse che servivano Milano, ma in realtà contribuì con idee innovative. Il Naviglio Martesana, ad esempio, esisteva prima dell’arrivo di Leonardo, ma egli propose soluzioni per renderlo navigabile tra Paderno e Trezzo sull’Adda. Numerose conche e chiuse presenti lungo la Martesana furono ispirate dalle sue idee.

Esplora l’Ecomuseo dell’Adda

Fondato nel 2006, l’Ecomuseo dell’Adda offre un percorso ciclo-pedonale di 21 km che attraversa dieci città lungo il fiume. Questo museo a cielo aperto valorizza il patrimonio culturale, storico, naturale e architettonico della zona, con un’attenzione speciale alle testimonianze di Leonardo da Vinci.

Come Raggiungere Questi Luoghi da Milano

Tutti questi luoghi sono facilmente accessibili da Milano attraverso la ciclabile della Martesana, che si estende da via Melchiorre Gioia fino a Trezzo sull’Adda.

Per goderti a pieno il tragitto ti consigliamo di noleggiare un mezzo a due ruote adatto a te e alle tue esigenze. Non sempre la tua bicicletta può essere comoda per tragitti medio/lunghi.

Per un’esperienza confortevole, considera il noleggio di un Trike o di un Tandem a pedalata assistita da Stazione Radio, ideali anche per affrontare lunghe distanze e goderti appieno l’escursione.

Contattaci per avere informazioni e naviga sul nostro sito internet per scoprire i nostri numerosi progetti.

Buona pedalata!

Condividi l'articolo

Lavora con noi! Stazione Radio è alla ricerca di due figure: 1) Producer per podcast, eventi live e progetti sociali 2) Digital Strategist….
Tre giornate di live podcast show sul palcoscenico dove si sono alternati podcaster, cariche istituzionali, cittadini, comunicatori e giornalisti, per un racconto collettivo sui temi della sostenibilità, del turismo…

13-14-15 ottobre

Crowdfunding

Partecipa al crowdfunding di Stazione Radio.

Scrivici

Campi obbligatori*

Newsletter

Ricevi tutti gli aggiornamenti di Stazione Radio

Ascolta gli ultimi podcast, scopri i progetti in corso e preparati per i prossimi eventi da non perdere.

Campi obbligatori*